Facebook paga segretamente gli utenti per la raccolta dei loro dati personali

Nel 2016, il social network Facebook ha rilasciato l'applicazione Facebook Research, che monitora le azioni dei possessori di smartphone e raccoglie i loro dati personali. Per il suo utilizzo, la società paga segretamente gli utenti $ 20 al mese, stabiliti dai giornalisti della pubblicazione online TechCrunch.

Come è emerso durante l'indagine, Facebook Research è una versione modificata del client VPN Onavo Protect. L'anno scorso, Apple l'ha rimosso dal suo app store a causa della raccolta di dati personali dal pubblico, che viola l'informativa sulla privacy della società. Tra le informazioni a cui Facebook Research ha accesso ci sono messaggi in messaggistica istantanea, foto, video, cronologia di navigazione e molto altro.

Dopo la pubblicazione del rapporto TechCrunch, i rappresentanti dei social network hanno promesso di rimuovere l'applicazione di sorveglianza dall'App Store. Allo stesso tempo, sembra che non abbiano intenzione di smettere di spiare gli utenti Android su Facebook.

Guarda il video: Privacy Google: come eliminare la cronologia delle tue attività (Novembre 2019).