Risparmiare sui dispositivi di riparazione costerà ad Apple quasi $ 7 milioni

Un tribunale australiano ha imposto una multa di 9 milioni di dollari australiani su Apple, pari a 6,8 milioni di dollari USA. Tanto che l'azienda dovrà pagare per il rifiuto di riparare gli smartphone gratuitamente, che sono bloccati a causa dell '"errore 53", riporta l'Australian Financial Review.

Il cosiddetto "errore 53" si è verificato dopo l'installazione su iPhone 6 della nona versione di iOS e ha portato a un blocco irreversibile del dispositivo. Il problema è stato affrontato da quegli utenti che in precedenza hanno donato i loro smartphone a centri di assistenza non autorizzati per sostituire il pulsante Home con un sensore di impronte digitali integrato. Come spiegato poi, i rappresentanti di Apple, la serratura era uno degli elementi del regolare meccanismo di sicurezza, progettato per proteggere i gadget da accessi non autorizzati. A questo proposito, la società, di fronte all '"errore 53", ha rifiutato la riparazione in garanzia, violando in tal modo la legge australiana sulla protezione dei consumatori.