Gli hacker dirottano gli account WhatsApp con la segreteria telefonica

La National Cyber ​​Security Agency israeliana ha segnalato un attacco a utenti di messaggi WhatsApp. Con l'aiuto di falle nel sistema di protezione della posta vocale, gli aggressori si impossessano del controllo completo sugli account nel servizio.

Come specificato nel messaggio, le vittime degli hacker sono quegli utenti che si sono collegati agli operatori cellulari del servizio di posta vocale, ma non hanno impostato una nuova password per questo. Sebbene, per impostazione predefinita, WhatsApp invii il numero di verifica per accedere all'account in SMS, ciò non interferisce in modo particolare con le azioni degli aggressori. Dopo aver atteso il momento in cui la vittima non può né leggere il messaggio né rispondere alla chiamata (ad esempio, di notte), l'utente malintenzionato può reindirizzare il codice alla casella vocale. Tutto ciò che resta da fare è ascoltare il messaggio sul sito web dell'operatore usando la password standard 0000 o 1234.

Gli esperti hanno avvertito di un simile metodo di hacking in WhatsApp lo scorso anno, tuttavia, gli sviluppatori di messaggistica non hanno intrapreso alcuna azione per proteggerlo.

Guarda il video: Un ex hacker rivela cinque strategie per proteggere i propri dati online (Novembre 2019).